lunedì 29 settembre 2014

DISTINGUISHED GENTLEMAN'S RIDE: MILANO HA TUONATO

"Il cielo prometteva una bella giornata: la luna, in un canto, pallida e senza raggio, pure spiccava nel campo immenso d’un bigio ceruleo, che, giù giù verso l’oriente, s’andava sfumando leggermente in un giallo roseo. Più giù, all’orizzonte, si stendevano, a lunghe falde ineguali, poche nuvole, tra l’azzurro e il bruno, le più basse orlate al di sotto d’una striscia quasi di fuoco, che di mano in mano si faceva più viva e tagliente: da mezzogiorno, altre nuvole ravvolte insieme, leggieri e soffici, per dir così, s’andavan lumeggiando di mille colori senza nome: quel cielo di Lombardia, così bello quand’è bello, così splendido, così in pace".

Ed è così che ieri si presentava il cielo sopra San Babila eppure il cielo di tutta Milano ha tuonato, le strade hanno tremato e l'aria si è rarefatta... Non è stato un cataclisma ma la Distinguished Gentleman's Ride che ha totalmente invaso la città che si è fermata a guardare questa enorme parata di uomini ben vestiti...
Per l'occasione ho trovato adeguato vestire i panni della zavorrina... perché alle volte è bello lasciarsi portare proprio come una Lady Old Style. Chi chiamare in causa per questo nobile scopo? Ovviamente Scuderia Canarino e la sua "Regina",  una BMW R68 del '52. Montata in sella grazie alla posizione privilegiata da zainetto in smoking, ho potuto abbandonare l'attenzione che avrebbe imposto la guida e guardare curiosa ogni partecipante: la Via Lattea su due ruote. Anche i passanti fotografavano stupiti e incuriositi. Credo che in molti non conoscessero il nobile scopo, quindi penso sia doveroso ricordarlo! Distinguished Gentleman's Ride nasce in Australia per raccogliere fondi per la ricerca sul tumore alla prostata e coinvolge ora diverse città nel mondo. Triumph Motorcycles
è da quest’anno global partner dell’evento e ha supportato in ogni paese i singoli raduni attraverso la propria rete di concessionarie, per dare un contributo all’organizzazione. Anche in Italia la macchina organizzativa si è messa in moto su tutto il territorio, grazie all’entusiasmo di motociclisti appassionati e dei concessionari Triumph, che si sono offerti promotori volontari per le tappe nella propria città.

Quindi se per caso avete incrociato dei motociclisti vestiti di tutto punto, non erano lì per autocelebrarsi, ma erano lì per farsi notare e dire che il cancro va veloce ma si può essere  più veloci di lui se la ricerca va a tutto gas.


E visto che le persone belle vanno conosciute propongo un ape da L'Elettrauto Cadore che quando ci siamo presentati per un caffè l'ha offerto con una richiesta espressa:




"Metteteli nella ricerca", perché si è motociclisti anche senza essere su una moto.




L'Elettrauto Cadore


 
 
 
 







Scuderia Canarino




Scuderia Canarino al completo




aMotoMio.it - Cristina Pansera, Fagna e Flap
 


Il Marco







DEUS CAFE' - Il gran finale


La giuria

 Lady or Gentleman?


 

4 commenti:

  1. Bravissima reporter :-)

    RispondiElimina
  2. Bella manifestazione, bella giornata, belle foto e ... piacevolissima compagnia! Brava Ale!
    (Marco)

    RispondiElimina